Una grande novità introdotta dall’applicazione instantanea social per eccellenza: Instagram lancia i nuovi hashtag che si possono seguire.

Su alcuni profili prova, alla ricerca di un nuovo hashtag, compare da qualche giorno a questa parte il pulsante “Segui” che permette di seguire post e storie legate ad una precisata parola.

Nei prossimi giorni, gli utenti potranno optare per i contenuti da guardare all’interno della propria timeline o nello spazio dedicato alle stories, seguendo semplicemente un hashtag favorito.

Non sarà quindi più necessario seguire un determinato account per vedere i suoi contenuti.

Tale recente perfezionamento sconvolge ancora una volta l’idea di community su Instagram.

Il contenuto diviene protagonista evidente: gli utenti potranno scegliere di seguire immediatamente quelli di loro interesse, senza essere obbligatoriamente follower di un marchio.

Contemporaneamente, i brand potranno stabilire di realizzare dei gruppi interessati ad un definito argomento impiegando semplicemente un hashtag.

Scopri i nuovi Hashtag

Cosa cambia davvero con i nuovi hashtag?

Gli addetti al lavoro operanti nel content marketing, il concetto di audience come dote strategica è la chiave principale di questa innovazione.

La possibilità di catalogare i contenuti plasmati con degli hashtag, e quindi dare ordine ad un caos di immagini e video, è stata sicuramente una rivoluzione importante.

Ancora più importante sarà la possibilità di associare a questi hashtag delle persone: chi sceglie di seguire una conversazione sta manifestando il suo vero interesse verso uno specifico argomento, e saper cogliere questa opportunità è fondamentale per un brand.

I brand possono quindi cominciare a valutare una content strategy che tenga conto di questi aspetti:

  • Follower: qui il concetto diventa più difficile. Se fino adesso per vedere dei contenuti nella timeline era necessario essere follower di una persona o di un brand, adesso sarà sufficiente seguire soltanto un hashtag. Questo farà sì che si perderà, ancora di più, la centralità del numero di follower di un account. E’ anche vero che questa novità potrebbe suscitare una crescita organica della community: le persone potranno incominciare la relazione con un marchiose questo crea contenuti associati a una conversazione interessante. Sarà quindi importantissimo studiare e scegliere con un principio strategico gli hashtag da legare ai post.
  • Iniziative a breve termine: molto spesso un brand si trova nella condizione di dover comunicare iniziative che nascono e finiscono nel giro di pochi giorni, come eventi, promozioni, anniversari, etc. Se su Facebook esiste la possibilità di creare delle pagine eventi, su Instagram fino adesso questa possibilità non c’era. Con i nuovi hashtag sarà invece possibile creare delle etichette specifiche per queste iniziative e indirizzare le persone a seguirle così da restare aggiornati, senza il bisogno di aprire account temporanei, disperdendo visite e follower.
  • Custom audience: esistono brand che hanno l’esigenza di parlare a più audience, con interessi differenti. La possibilità di targettizzare i contenuti mediante l’uso degli hashtag potrebbe essere un forte aiuto per creare delle audience specifiche. Ad esempio, una catena di moda che realizza una linea dedicata solo ai teenagers, può pensare di crearne uno personalizzato per la linea teen e spingere i ragazzi a partecipare alla conversazione.

Instagram e i suoi segreti

Perché i numeri di Instagram sono importanti

Le opportunità di questa nuova feature sono davvero tante.

Instagram è un social network che è cresciuto in modo esponenziale negli ultimi anni, rilasciando ogni settimana novità importanti.

Il social network – comprato per un miliardo di dollari da Facebook nel 2012 – è arrivato a 800 milioni di utenti attivi al mese, e di questi 500 sono utenti attivi quotidianamente.

Sapere come sfruttare le sue potenzialità aiuterà i brand a comunicare e ad indirizzare gli investimenti pubblicitari in modo sempre più strategico.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *